MAMME NARRANTI - BOLOGNA in scena con Andrea Satta e i Têtes de Bois, Sergio Staino e Claudia De Lillo alias Elasti

MAMME NARRANTI

Un progetto di ANDREA SATTA (Têtes de Bois)

 

BOLOGNA

LabOratorio di San Filippo Neri

Via Manzoni, 5

 

Sabato 25 febbraio alle ore 18.00
INCONTRO CON ELASTI E ANDREA SATTA

 

Domenica 26 febbraio alle ore 17.30

Le MAMME NARRANTI in scena con Andrea Satta e i  Têtes de Bois,

Sergio Staino e Claudia De Lillo alias Elasti

 

L’idea in sé è tanto semplice quanto toccante: raccogliere le storie che raccontano le mamme per addormentare i loro bambini, quelle che vengono tramandate di bocca in bocca, di orecchio in orecchio, di cuore in cuore. Il progetto  MAMME NARRANTI è allo stesso tempo un Festival e un momento di incontro e inclusione che vede al suo centro le favole. Sullo stesso palco artisti e mamme, medici, scienziati e intellettuali, per sottolineare e recuperare il valore del racconto e della voce materna e, proprio a partire da questo, per coltivare l’idea di un mondo più accogliente. Partner di questo splendido progetto sono ARCI, TRECCANI, RADIO3, PIANOTERRA, ACP ASSOCIAZIONE CULTURALE PEDIATRI, L'INDICE DEI LIBRI DEL MESE.  MAMME NARRANTI è nato sullo spunto dell’esperimento che la fertilissima mente di ANDREA SATTA – voce della band dei Têtes de Bois, che quando non è sul palco veste i panni di pediatra di base – porta avanti da otto anni nel suo ambulatorio nella periferia romana in cui, una volta al mese, invita le mamme di tutte nazionalità a una merenda per raccontare la favola con cui si addormentavano da piccole, sotto altri cieli, lontani nello spazio e nel tempo, al fine di creare conoscenza e coesione sociale.

Dopo essere stato presentato a Roma, Genova, Firenze, Cagliari, Lecce e molte altre città, MAMME NARRANTI approda a Bologna all'Oratorio di San Filippo Neri dando vita ad un week end all’insegna della maternità. Sabato 25 Febbraio, alle ore 18.00 si terrà l’incontro con l'ideatore del progetto Andrea Satta  e  Claudia De Lillo alias Elasti, blogger di nonsolomamma.it, firma di D di Repubblica, ospite d'eccezione della tappa bolognese del progetto. Insieme parleranno di maternità mettendo a confronto le loro esperienze, comuni e diversissime: quella esposta, viralizzata, condivisa sui social e sul web di Elasti, mamma di tre figli maschi e quella intima, ascoltata e vissuta attraverso le madri dei pazienti che affollano il suo ambulatorio  quella di Andrea Satta. L’incontro sarà introdotto da Giuseppina Muzzarelli, Professore di Storia medievale all’Università di Bologna e Consigliere di Amministrazione della Fondazione del Monte. Dopo l'incontro del sabato che lo anticipa, il progetto Mamme Narranti entra nel vivo e si fa spettacolo domenica 26 febbraio dalle ore 17.30. Nelle settimane scorse sono state attivate le realtà del territorio che operano nel sociale per individuare le mamme che in scena racconteranno le loro favole: saranno AZEB, CAROLINA, ELISHA, FAUSTINA E MARIELLA. Le favole saranno accompagnate dalla musica dal vivo dei Têtes de Bois, commentate dai disegni eseguiti in tempo reale da Sergio Staino, disegnatore e regista italiano, autore del fumetto Bobo e concluse da Elasti. L’obiettivo e il frutto del progetto è l’incontro tra le persone attraverso la condivisione dell’esperienza di un momento dolcissimo che tutti abbiamo vissuto: il racconto. Da questa esperienza è nato anche il libro Mamma quante storie. Favole in ambulatorio in treno e in piazza, pubblicato da Treccani con le illustrazioni di Sergio Staino e Fabio Magnasciutti. Andrea Satta è il cantante dei Têtes de Bois e, ogni giorno, fa il pediatra nella periferia romana. Nasce in una famiglia numerosa, soprattutto di sorelle. La casa della sua infanzia affaccia sul deposito dei tram. La mamma gli legge come favola della buonanotte I promessi sposi. Il padre, sardo e scampato al campo di concentramento nazista, è professore di francese (a lui Andrea dedicherà lo spettacolo teatrale La fisarmonica verde, 2015). A 8 anni viene selezionato per lo Zecchino d’Oro, ma la sobrietà familiare fa naufragare il progetto. Ripiega sul ciclismo, la geografia e le canzoni di Léo Ferré. Con i Têtes de Bois ha vinto la Targa Tenco nel 2002, 2007, 2015. Ha scritto I riciclisti (Ediciclo, 2009), Ci sarà una volta (Infinito, 2011), Officina Millegiri (Sinnos, 2016), Mamma quante storie (Treccani, 2016). Claudia de Lillo alias Elasti è una giornalista free lance, dal 2014 conduttrice e autrice di Caterpillar AM, in onda su Rai Radio 2. Tiene due rubriche settimanali su D - la Repubblica delle donne, sia nell'inserto cartaceo del quotidiano La Repubblica sia nella corrispondente versione online, scrivendo su temi legati a donne, figli, famiglia, lavoro. Per vent'anni ha lavorato come reporter finanziaria presso l'agenzia Reuters, dove è stata caposervizio per l'Economia fino al 2014. È autrice del blog nonsolomamma.com, vincitore di numerosi premi e punto di riferimento per una numerosa comunità di donne e non solo. Scrive per l’agenda Smemoranda e collabora con AMREF, la più grande organizzazione sanitaria no profit presente in Africa. L’invenzione del personaggio di Elasti le è valso l'onorificenza di Ufficiale al Merito della Repubblica che ha ricevuto l'8 marzo 2012.

 

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti