BIG MAMA – PROGRAMMA DAL 2 all’8 MARZO 2017

BIG MAMA – PROGRAMMA DAL 2 all’8 MARZO 2017

 

JAZZINCASE

giovedì 2 marzo 2017

Ingresso libero

Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

I Jazzincase sono la voglia di divertirsi e divertire di nuovo sulle note di brani tanto conosciuti pop, jazz e brasiliani. Uno spettacolo live che nasce prioritariamente in lingua inglese con insert di brani inediti in lingua italiana e portoghese. Ognuno dei componenti viene da piu’ mondi professionali musicali dove la matrice comune di ognuno è il jazz ed il pop. Il repertorio spazia dal jazz purista riarrangiato in chiave leggera, al pop che diventa jazzy portando come protagonisti dai Jamiroquai, Ami Winehouse, Al Jarreau, Michael Jackson e molti altri. Tutto si muove sulle note che hanno esplorato il percorso di crescita e condivisione dei quattro componenti. “La musica deve toccare le emozioni prima e l’intelletto, poi.” Questo è ciò che cercano di portare sempre sul palco. Formazione: Cristina Orsi (voce) – Danilo Riccardi (piano e tastiere) – Luca Tomassoni (basso) – Gianluca Costa (batteria)

 

ALAN SOUL & The Alanselzer – Carnevalan

venerdì 3 marzo 2017

Ingresso libero

Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Solo la geniale personalità di Alan Soul poteva concepire una idea simile: terminati i festeggiamenti del carnevale tradizionale, chiamare a raccolta la sterminata platea dei suoi fans per una serata autenticamente CARNEVALAN!! E sarà un momento irripetibile, in cui Alan Soul, dopo aver distribuito a tutti i presenti una maschera da Alan Soul, canterà le sue canzoni davanti ad un pubblico di tutti Alan Soul !! Tutti – per una sera – potranno sentirsi Alan Soul… Una carriera lunga 40 anni, quella di Alan Soul (al secolo Giulio Todrani): in duetto con “Julie & Julie” agli esordi, poi come front-man di band come gli “Io Vorrei La Pelle Nera”, con al fianco la figlia Giorgia – divenuta poi una delle voci più apprezzate del panorama musicale italiano – fino ad arrivare agli ALANSELZER con cui da anni esalta il proprio amore per il soul, lo swing, il funky. Nel nuovo disco “Live @ Big Mama Vol.2” ci sono i più bei successi dei grandi interpreti della musica nera; Otis Redding, Ray Charles, Smokey Robynson, James Brown, Tom Jones, grazie alla voce di Alan Soul, uno dei pochi in circolazione veramente in grado di interpretare degnamente questo repertorio, autentiche perle nel repertorio della black music. Restano fedeli, fedelissimi, alla loro ragione di vita, ad una musica che è straordinaria e festosa, drammatica e appassionata, divertente e romantica, e la interpretano come la regola vuole, senza mai mentire, provando ad esprimere sentimenti e passioni senza alcuna mediazione. Abbandonate le consuetudini, dimenticate le cover, quello che state per ascoltare è musica, arte, vita, gioia, mescolate insieme da un gruppo di musicisti e un cantante che conoscono l’arte dell’intrattenimento e l’arte della musica, che predicano l’unica religione possibile, quella del soul, che praticano senza sosta da tempo immemorabile con uno stile davvero inconfondibile. Lunga vita ad Alan Soul e ai suoi Alanselzer, che ci dimostrano che si può vivere ancora credendo in qualcosa di importante. E si può, come recita il titolo di una canzone di Paul Simon, “still crazy after all these years”. Formazione: Giulio “Alan Soul” Todrani (voce), Ferruccio Corsi (sax alto, Mirko Rinaldi (tromba), Alfredo Posillipo (trombone), Muzio Marcellini (piano, tastiere, Claudio Trippa (chitarra), Maurizio Meo (basso elettrico), Stefano Parenti (batteria)

 

MARCO RINALDUZZI Acustico & Elettrico

sabato 4 marzo 2017

Ingresso libero

Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

MARCO RINALDUZZI Acustico & Elettrico è un momento speciale, in cui è possibile ascoltare qualunque genere musicale, dai Beatles a Jimi Hendrix, da Steve Wonder a Deryl Hall & John Oats, da Bob Marley a John Scofield e altro ancora. Al fianco di Marco Rinalduzzi c’è una solidissima “home band”: molti di questi musicisti sono stati protagonisti nei mesi scorsi di una lunga tourneé sul palco dei “Capitani Coraggiosi”, lo show di 3 ore della coppia Baglioni-Morandi che ha spopolato in tutto il paese. Un appuntamento davvero unico in tutta la capitale, grande musica ed emozioni ed ospiti specialissimi assicurati!! Formazione: Marco Rinalduzzi (chitarra) – Luca Trolli (Batteria) – Marco Siniscalco (basso) – Riccardo Rinaudo (voce) – Aidan Zammit (keyboards) – Serena Caporale (voce). Chitarrista, compositore, arrangiatore, produttore, Marco Rinalduzzi un giorno incontra Jimi Hendrix e arriva il primo shock, che dura fino all’ascolto di John Coltrane e del grande Jazz, passando per la musica classica. Professionalmente nasce come chitarrista, studiando la chitarra classica per tanti anni e suonando nei club romani; in seguito nei locali di tutta Europa e infine sulle navi da crociera. Poi inizia l’attività di session man con moltissimi artisti italiani e internazionali, sia dal vivo che in studio di registrazione: Riccardo Cocciante, Patty Pravo, Nada, Luca Barbarossa, Mina, Lucio Dalla, Ron, Gianni Morandi, Antonello Venditti, Claudio Baglioni, Zucchero, Sting, Keith Emerson, Tony Esposito, Brian Auger, GeGè Telesforo, Mike Francis, con il quale fa acclamatissime tourneè in tutto il mondo. Suona con grandi jazzisti italiani e internazionali come Giovanni Tommaso, Roberto Gatto, Danilo Rea, Maurizio Giammarco, Ben Sidran, Phil Woods. Suona in colonne sonore con grandi maestri e direttori d’orchestra tra cui: Ennio Moricone, Armando Trovaioli, Nicola Piovani, Piero Piccioni, Bruno Canfora, Gianni Ferrio, Peppe Vessicchio (con il quale ha ancora un rapporto speciale, di stima e amicizia), Gianfranco Lombardi, Ritz Ortolani, Vito Tommaso, Tommaso Vittorini, Gianni Mazza, Fabio Frizzi al quale deve un grazie molto speciale per averlo introdotto in questo ambiente. Ha anche l’onore di partecipare a un’edizione dei GOBLIN di Fabio Pignatelli, incidendo un disco cantato in italiano e varie colonne sonore. Quindi arrangia dischi e brani per Mike Francis, GeGè Telesforo (con i quali instaura una grande amicizia e con cui collabora tuttora), Teresa De Sio, Paola Turci, Nada (con Fabio Pignatelli) e quindi arrangia e produce (con la coproduzione di Massimo Calabrese) GIORGIA, componendo insieme a lei e a Massimo Calabrese tutte le canzoni del suo primo disco, compresa “E Poi”. Contemporaneamente viene chiamato da Calabrese e Alfredo Posillipo, a formare il gruppo “della sua vita”, gli “IO VORREI LA PELLE NERA”, un agglomerato di grandi amici e musicisti che formano una famiglia itinerante suonando nella capitale e in Italia per molti anni. In seguito a queste esperienze fonda l’etichetta “I PILOTI”, con Massimo Calabrese. Quindi arriva il grande Alex Baroni, Zenima, Petra Magoni, Alessandro Pitoni, Serena C, Flavia Astolfi, Stefania Calandra, Jacqueline Ferry, Diesis, Monica Hill, Andrea Veschini e moltissimi nuovi giovani talenti. “Ovviamente, è doveroso citare in maniera speciale ALEX BARONI, non solo per ovvii motivi, ma perchè si era instaurato un rapporto speciale fatto di enorme stima reciproca e di grande amicizia dimostrata da 6 anni di lavoro colmato in tre dischi, più di duecento concerti e tanto tempo passato insieme a ridere, scherzare e fare musica. Un pensiero speciale anche per il grandissimo Marco D’Angelo con il quale Marco e Massimo hanno composto quasi tutte le canzoni cantate da Alex. E’ uscito un disco l’anno scorso, intitolati “C’E’ DI PIU’” con il materiale tenuto da parte in questi anni. La speranza è quella di averlo realizzato al massimo, con grande amore ed emozione, in ogni momento. Grazie ALEX.” Nel 2001, invitato da Michele Torpedine, produce e arrangia un bellissimo concerto di Andrea Bocelli registrato su DVD e distribuito solo negli Stati Uniti, a capo di un gruppo straordinario formato da: Tullio De Piscopo, Danilo Rea, Gigi De Rienzo, Claudio Storniolo, Aiden Zammit e il giovanissimo Davide Aru.Collabora anche in teatro con il suo amico Rodolfo Laganà per le musiche di due spettacoli teatrali di grande successo. Partecipa al progetto lounge di MIKE FRANCIS, Mystic Diversion, registrando 4 pezzi di sua composizione e partecipando alle varie presentazioni live. Partecipa alla registrazione live del disco di Antonello Venditti “CAMPUS” e al lunghissimo tour che segue. Intanto continua la sua attività di session man, di arrangiatore e di produttore artistico. Ha appena terminato un lungo tour come chitarrista di Claudio Baglioni.

 

FRANCES ALINA ASCIONE & Band

domenica 5 marzo 2017

Ingresso libero

Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Frances Alina Ascione nasce a Hollywood nel cuore di un fervente ambiente musicale. La madre – la cantante gospel Cheryl Nickerson – è maestra di stile e da questa apprende l’arte di modulare e intonare la frase secondo il pathos del blues e la religiosità del gospel. La frequentazione della chiesa afro-americana le offre l’opportunità di acquisire dimestichezza con il pubblico e già da giovanissima comincia a calcare le scene in Italia con il gruppo Ancient Soulsaccanto alla madre ed in seguito a Roma con i Phonema Gospel Choir. Le sue indubbie qualità vocali e la capacità di adattarsi in contesti artistici diversi, lascia ampio spazio alla sua espressione laica esponendola all’attenzione di un pubblico sempre più attento. Adesso Frances si esibisce regolarmente diventando il centerpiece di intelligenti produzioni musicali quali  the Smiling Souls , Vitaminafunk e The Hot Tunes. In questa serata al Big Mama proporrà una lunga serie di classici del repertorio Blues, Soul, Nu Soul & Gospel, come I’ve Got Trouble di Amy Winehouse, Do I Do di Steve Wonder, If I Ain’t Got You di Alicia Keys, How Will I Know di Whitney Huston e tante altre ancora… Formazione: Frances Alina Ascione: voce - Alfredo Bochicchio: chitarra - Andrea Rongioletti: tastiere - Elio Buselli: basso - Andrea Ruta: batteria

 

GENTI DIVERSE…. nella musica di Fabrizio De André

mercoledì 8 marzo 2017

Ingresso libero

Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Nascono nel 2011 dal desiderio di alcuni giovani musicisti di immergersi nel mondo della musica e della poesia di Fabrizio De André. La band GENTI DIVERSE è una formazione di otto elementi che comprende basso, batteria, due chitarre acustiche, violino, flauto traverso e un tuttofare che si alterna tra tastiere, fisarmonica, armonica e secondo flauto. Il cantante, Dodo Versino, proviene dal settetto vocale “Anonima Armonisti” e dai “Burning Bright”, tributo ai Doors, dove suona come tastierista. Il repertorio del gruppo si muove lungo l’intero percorso creativo di De André, da Volume I ad Anime Salve, accompagnando lo spettatore in un viaggio poetico e musicale di forte impatto sonoro ed emotivo. Gli arrangiamenti sono in grande parte ispirati ai concerti che De André ha fatto lungo il suo percorso; particolare attenzione è stata data alla collaborazione che il cantautore ha avuto con la Premiata Forneria Marconi. Il giorno 11 gennaio ricorre il 18mo anniversario dalla scomparsa del musicista genovese. Formazione: Voce Dodo Versino – Flauto Traverso Francesca Colucci – Violino Alessandro Gilardi – Chitarre Acustiche Luca D’afflisio E Giuseppe Molino – Tastiera Fisarmonica Flauto Traverso Filippo Stefanelli – Basso Giacomo Nardelli – Batteria Paolo Volpini