10 DOMANDE A VALERIO SCANU

                              

Riporto l'intervista datata 24 gennaio 2014, poichè più che mai attuale. Aggiornamenti a breve!

1) Innanzitutto grazie per avermi concesso quest’intervista. Passo subito alla prima domanda, ed è una domanda che, in genere, pongo  quasi verso la fine dell’intervista. Questa volta, però, voglio farla all’inizio. Chi o che cos’è un artista, per te?
L'artista è colui che riesce ad arrivare al cuore delle gente e soprattutto rimanerci ... trasmettere emozioni è la cosa più difficile, le emozioni se sono vere rimangono indelebili.

2) Sei molto giovane, ma hai accumulato già un’esperienza tale da permetterti di gestirti in totale autonomia. In questo momento di crisi economica e lavorativa, che cosa consiglieresti di fare, a una persona che deve reinventarsi?
Sicuramente circondarsi da uno staff che crede in quello che fai ancora più di te stesso è fondamentale, persone che lavorano con te ma soprattutto accanto a te ti permette di affrontare ogni tipo di difficoltà, di non arrenderti e di rialzarti ad ogni caduta. E poi cuore e passione in tutto ciò che fai, questo ti contraddistingue dalla massa.

3) Arthur Rubinstein ha detto: “La musica sono io”. Quanta verità ci potrebbe essere, in queste parole, se tu dovessi riferirle a te stesso?
La musica è nel mio Dna, se non fossi innamorato della musica non avrei investito tutto me stesso professionalmente ed economicamente in questo progetto. Canto da quando avevo 8 anni e non ho nessuna intenzione di smettere!!!

4) Parliamo del tuo nuovo lavoro. Cosa vorresti comunicare, con queste canzoni? Pensi che abbiano segnato una svolta o che siano solo l’inizio di un cammino molto più articolato e diluito nel tempo?
Lasciami entrare segnerà comunque una svolta nella mia vita e spero sia un nuovo inizio per un nuovo Valerio, oggi libero di esprimersi e scegliere liberamente. Un disco con cui spero di conquistare soprattutto coloro che si sono sempre fermati davanti a pregiudizi affrettati, senza darsi il tempo di potermi conoscere veramente.

5) Riusciresti mai a vivere senza musica? Quanto conta nella tua vita, e quanto peso ha nelle tue scelte personali e lavorative?
La musica fa parte di me sin da quando sono piccolo, mia madre e mio padre suonavano nella banda di un oratorio per cui ho respirato musica dal 10 aprile 1990, il giorno in cui sono nato, non potrei farne a meno. Indipendentemente da quello che sarà il mio futuro le passioni si coltivano e nessuno dovrebbe mai rinunciarci.

6) Ti fai carico di cause importanti, e non lesini aiuti a chi ne ha bisogno. Quali sono i valori più importanti che ti sono stati trasmessi e che tu stesso hai imparato, nella tua vita? A quali di questi non potresti mai rinunciare, a costo di sacrificare la musica?
Io credo che ci sono cose che uno fa per il prossimo anche per sentirsi bene con sé stesso.Non credo che queste cose vadano a ledere comunque quello che è il mio percorso artistico o la mia vita musicale. Vado a donare il sangue una volta al mese (sangue, plasma, piastrine) e sapere che un gesto che a me costa pochissimo potrebbe salvare una vita mi rende anche orgoglioso di me stesso.

7) Che cosa rappresenta Sanremo, per un artista? Ricordiamo che tu hai vinto l’edizione 2010.
Sanremo, in Italia è la manifestazione musicale più importante che ci sia per cui, per il mio Sanremo del 2010, grandissima soddisfazione e orgoglio, non solo per me ma per tutti coloro che mi hanno sostenuto e mi sostengono. Per tutte le volte che ha scritto comunque un pezzettino di storia che nessuno potrà cambiare nemmeno i miei detrattori :-)

8) La sincerità ha spesso un prezzo molto alto. Ma non sarebbe più semplice parlarsi in modo diretto, senza ipocrisie, e senza il timore inutile di sentirsi attaccati? Come si può sopravvivere in una società che spesso impone il compromesso di una maschera?
A costo di sembrare "un cucciolo di presunzione", non sarò mai falso, ipocrita o incoerente. Purtroppo in Italia più sei diretto e sincero più vieni considerato scomodo. Credo che ognuno debba essere sempre libero di esprimere la propria opinione senza mai offendere o calpestare la dignità di una persona, come credo che la sincerità a lungo termine ripaga sempre. Sicuramente io potrò sempre guardarmi allo specchio e camminare a testa alta perchè mi sono sempre fatto rispettare e non sono mai sceso a nessun compresso.

9) C’è qualcosa che non è stato detto e che vorresti aggiungere?
Lasciatemi Entrare, ascoltate la mia musica potreste non farne più a meno...

10) Quali sono i tuoi prossimi impegni?
Promuovere in tutti i luoghi ed in tutti i laghi il mio nuovo cd "Lasciami Entrare" :-) e quindi instore, tv, live e chissà chissà...

 

PAGINA UFFICIALE:

https://www.facebook.com/valerioscanu

 

Paola Elena Ferri