Fiberglass HUSH

06.03.2014 11:31

                

Album: HUSH

Artista:  Fiberglass - Liz Martin e Luca Thomas D’Agiout

Genere: Retro Alternative Pop

Lo stile dei Fiberglass può essere considerato un vero e proprio “progetto” dalle sonorità retrò (Baby’s got, Unravel), influenzate da molte contaminazioni musicali. Le più comuni riprendono lo stile anglosassone (Hush, This time around), un folk addolcito da atmosfere suggestive (Do it on my way), giochi di voci e coralità sonore molto ben dosate (Greatest tale of all, Mermaids, This time around). La pulizia vocale di Liz Martin mantiene una limpidezza costante, una decisa linearità mai spezzata da lacune tecniche, nemmeno quando si passa da un registro basso (Sunflower) ad uno più alto (presente nelle parti corali di quasi tutti i brani). Le voci sono ben dosate, mai esasperate, gradevoli all’ascolto, anche nella loro apparente semplicità. Alcuni testi sono minimal o meno ricercati (Pairs, Do it on my way), altri più poetici (Sunflower, Greatest tale of all), ma le liriche si adattano perfettamente al sottofondo musicale e alle melodie proposte. Accattivanti i giochi ritmici e gli stacchi tra movimenti e tappeti sonori.
Una particolarità che sorprende è data dal finale di alcuni brani che terminano in tonalità maggiore con modulazione (Baby’s got, Mermaids). L’album si presta ad un ascolto “on the road”, magari proprio in quei territori tipici della tradizione anglosassone, dove si guida per molti chilometri in mezzo al verde e a paesaggi che il tempo non muta, ma, anzi, sembra voler risaltare.
La pulizia del gruppo è immediatamente visibile anche dal look proposto: semplice, ma non disordinato. Accessibile senza sconfinare mai nel banale.  Un ottimo prodotto d’esordio che sicuramente rappresenta una buona base di partenza per i progetti futuri

I Fiberglass su SoundCloud: https://soundcloud.com/fiberglassband

Su Facebook: https://www.facebook.com/fiberglassband

Su iTunes: https://itunes.apple.com/it/album/hush/id760778999?ign-mpt=uo%3D4

 

Paola Elena Ferri

Fonte: http://www.pensieridicartapesta.it/2014/03/06/fiberglass-hush/