FESTIVAL MAMME NARRANTI

12.07.2017 18:09

 

COLLINAREA FESTIVAL 2017

Un progetto di Scenica Frammenti

 

presenta

FESTIVAL MAMME NARRANTI

Direzione artistica Andrea Satta

LARI - COLLINAREA FESTIVAL / 14-16 LUGLIO 2017

 

Gli incontri non sono casuali, lo sappiamo, ma quando segui una strada libera dalle complicazioni politico-burocratico finisci per incontrare sul tuo cammino persone che come te hanno preso quella via per cercare, o talvolta inseguire, un sogno. In questo caso, per questa nuova storia, il sogno di artisti che hanno una vicenda di teatro, musica e “vita” lunghissima alle loro spalle, ne hanno ereditato la bellezza e cercano di conservare la purezza di quella identità che porta il valore umano ad un livello superiore di quello artistico.

Così, tra una camminata e una corsa, tra respiri semplici e affanni complicati, ho incontrato Andrea Satta e la sua storia, o forse è meglio dire “le sue storie”, tra le quali almeno due mi hanno appassionato, tanto sono vicine a me: Quella di suo padre, da cui è nato lo spettacolo Fisarmonica Verde e quella del festival Mamme Narranti, una giostra di umanità e teatro che solo una persona come Andrea poteva inventarsi e far diventare così luminosa. Insieme ai miei splendidi compagni di avventure abbiamo deciso di aprire la nostra casa e farlo entrare, insieme alle “sue” madri di tutto il mondo. Queste, accompagnate dai loro figli, sotto braccio a grandi artisti innamorati del progetto e insieme ad altre mamme del posto, portano le fiabe da ogni dove: storie che hanno camminato insieme alla loro vita e ora fanno tappa qui a Lari, al Collinarea Festival, per poi continuare il loro viaggio chissà dove, nel tempo. Sono certo che ci incontreremo ancora nel nostro eterno girovagare.

Loris Seghizzi

 

MAMME NARRANTI

Da un'esperienza nata in un ambulatorio pediatrico, un festival itinerante, un confronto di culture necessario che trasforma in favola le storie che non conosci.

 

C'è una cosa che forse accomuna a qualsiasi latitudine, è il momento in cui si prende sonno da bambini. È quell'istante intimo in cui si sfilacciano e si recuperano le percezioni, diventano altro, abbandonata la consequenzialità delle azioni, il conforto del causa-effetto, la logica e gli assi cartesiani. È il passaggio a rete per il racconto. Affiorano le memorie popolari, le favole, le storie cólte e d'autore, inventate, sconclusionate, piene di buchi, di salti di memoria e di salti logici, incoerenti, sorprendenti, diverse e simili. Il tempo dell'ascolto è il patrimonio dell'uomo, dobbiamo saperlo respirare, lavorarci su. Il racconto orale è la radice del mondo e le fiabe ne sono la coda di cometa affascinante. Il trasferimento di questa ricchezza tra le generazioni costituisce il senso del vivere doloroso, lontano dalle proprie origini.

Il pediatra sul territorio lo faccio da vent'anni, l'artista pure. Mamme narranti nasce dall'esperimento che vivo nel mio ambulatorio di pediatra di base. Da otto anni accolgo e invito mamme e papà a raccontare la favola con cui si addormentavano da piccoli a casa loro. Mamme e papà che provengono da molti paesi del mondo e raccontano nella loro lingua e nell'italiano che conoscono. Mamme narranti è proprio questo; è la memoria messa in condivisione, è il sorriso di bambini ora adulti trasmessi ai figli, propri e non, attraverso una favola. È (ri)scoprire la vita, le famiglie, i racconti orali, i cieli stellati di decine di altri paesi. Qui non ci sono confini geografici o culturali. Gli unici ammessi sono quelli della fantasia.

Immaginate questo appuntamento come un varietà̀ della poesia e della fantasia, con radici e saperi lontani. L'accoglienza, le storie, i bambini, le mamme, le famiglie di origine, le terre, gli odori, i sogni, l'amore, le difficoltà, il domani, il pianto il sorriso, tutto quanto passa ogni giorno nell'ambulatorio di un pediatra sul territorio. In questo viaggio per l'Italia, che ora approda in un festival di teatro, siamo andati di città in città, fra artisti, mamme, bambini, la musica, maghi e prestigiatori, marionette, circo, immagini. Non tutto insieme, ma con la velocità degli occhi, della bicicletta, del sole e della luna, della notte e di mille e una notte così.

Abbiamo avuto al nostro fianco L'ARCI, MigrArti del Mibact, Save the Children, ACP Associazione Culturale Pediatri, Treccani, Radio3 RAI, Pianoterra, Uppa la rivista scritta dai pediatri per i genitori, Teatro Verde, Nati per Leggere, Unima Italia, Ipiemme, Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare, Questione di Sguardi, Scuola di Babele, L'Indice, Atac.

A sostegno e complemento dell’esperienza ho pubblicato due libri, Ci Sarà Una Volta (Infinito Edizioni) e Mamma, Quante Storie! edito da Treccani, con le illustrazioni di Sergio Staino e Fabio Magnasciutti. Il ricavato della vendita di questo ultimo libro sosterrà i progetti della biblioteca di Lampedusa. Ci sarà una volta ha sostenuto con il suo ricavo il reparto di pediatria di Emergency a Kharthoum, in Sudan.

 

Andrea Satta

 

Venerdì 14 Luglio

 

Piazza Matteotti dalle ore 19.00 alle 20.00

BENVENUTO ALLE MAMME NARRANTI

Accoglienza delle mamme narranti di varie parti d’Italia e incontro con le mamme ospitanti di Lari

 

Castello di Lari ore 20.00

COLLINAREA FESTIVAL 2017

URA TEATRO / FABRIZIO SACCOMANNO E GIGI GHERZI

Il paese che non c’è (30’)

 

Piazza Matteotti ore 21.00

CIRCO EL GRITO

Scratch and Stretch (40’)

 

Piazza Santini – Tendone ore 22.00

COLLINAREA FESTIVAL 2017

MY!LAIKA

Popcorn Machine (a domestic apocalypse) (50’)

 

 

Sabato 15 Luglio

Borgo ore 10.00

QUESTION TIME PEDIATRICO

Laura Reali pediatra ACP ascolta e risponde alle domande del pubblico

 

Borgo ore 11.00

LABORATORIO

Mamme Narranti

In quattro postazioni attorno al Castello di Lari, le Mamme Narranti lavorano con i quattro capocomici Paolo Hendel, Lella Costa, Ulderico Pesce, Koryu

 

Borgo dalle ore 11.00 e dalle ore 18:00

SALUTI E INCONTRI

Antonello Mura, Gianni Cletta e Timisoara Pinto incontrano tutti gli ospiti del Festival: Lella Costa, Paolo Hendel, Koryù, Stefano Amati (psicanalista dell’eta evolutiva), Carlo Testini (Arci nazionale), Graziano Melano (Teatro dei ragazzi e giovani di Torino), Alessandro D’Alessandro (organettista)

 

Borgo ore 11.30

LABORATORIO DI ANNA BRAMBILLA

Parole in viaggio, viaggio tra le parole

 

 

Borgo dalle ore 19:00 alle 21:30

MAMME NARRANTI – EVENTO CLOU

Paolo Hendel, Tosca, Ulderico Pesce, Koryu

Ogni mezz'ora, in scena i quattro gruppi di Mamme Narranti guidati dal proprio capocomico e accompagnate dalla musica dei Têtes de Bois e dell'Orchestra Bottoni

 

Piazza Matteotti ore 21.30

CIRCO EL GRITO

Scratch and Stretch (40’)

 

Castello ore 22.30

COLLINAREA FESTIVAL 2017

PICCOLA COMPAGNIA LABORATORIO SF

...Nello spazio (45’)

 

Piazza Santini - Tendone ore 22.30

COLLINAREA FESTIVAL 2017

MY!LAIKA

Popcorn Machine (a domestic apocalypse) (50’)

 

Castello di Lari ore 23:30

BUONANOTTE AMORE

Gli attori presenti al festival leggono alcune fiabe illustrate in diretta da Licio Esposito

 

Domenica 16 Luglio

 

Borgo ore 10.00

QUESTION TIME PEDIATRICO

con Laura Reali e Paolo Sarti

 

Borgo ore 11.30

LABORATORIO DI ANNA BRAMBILLA

Parole in viaggio, viaggio tra le parole

 

Borgo dalle ore 11.00 e dalle ore 18:00

SALUTI E INCONTRI

Antonello Mura, Gianni Cletta e Timisoara Pinto incontrano tutti gli ospiti del Festival: Lella Costa, Paolo Hendel, Koryù, Stefano Amati (psicanalista dell’eta evolutiva), Carlo Testini (Arci nazionale), Graziano Melano (Teatro dei ragazzi e giovani di Torino), Alessandro D’Alessandro (organettista)

 

Borgo ore 12:00

INCONTRO CON GIULIANO SCABIA

Le Farfalle e il Miele

 

Via del Castello dalle ore 12.30 alle ore 15.00

PRANZO DI FINE FESTIVAL

Durante il pranzo con i bambini e i Capocomici, verranno elette le quattro fiabe più belle, tenendo conto del gradimento del pubblico la sera precedente.

Interverranno Massimo Bray (ex Ministro della Cultura), David Riondino e Sergio Staino che realizzerà in diretta il disegno della fiaba vincitrice

 

Piazza Matteotti - Pomeriggio

FINALISSIMA

Verrà eletta la fiaba più bella delle Mamme Narranti, che verrà letta dalla mamma insieme ai quattro capocomici, disegnata in diretta da Sergio Staino e musicata dai Tetes de Bois

 

Piazza Matteotti ore 19.00

CIRCO EL GRITO

Scratch and Stretch (40’)

 

Borgo ore 20.00

COLLINAREA FESTIVAL 2017

CIVILLERI / LO SICCO

#MUTA - l’umanità in cammino (30’)

 

Piazza Vittorio Emanuele ore 21.00

COLLINAREA FESTIVAL 2017

JEAN MÉNINGUE

Performance finale del laboratorio sull’arte dell’essere (40’)

 

Piazza Santini - Tendone ore 22.30

COLLINAREA FESTIVAL 2017

MY!LAIKA

Popcorn Machine (a domestic apocalypse) (50’)

 

 

L’ingresso agli eventi e agli spettacoli del Festival Mamme Narranti è gratuito.

 

Festival Mamme Narranti

 

Direzione artistica: Andrea Satta

Direzione tecnica: Raniero Terribili

Organizzazione: Cristina Piedimonte, Gino Sebastianelli, Angelo Pelini

Allestimenti scenici: Fiora Lombardi

Grafica: Marta Dal Prato

Ufficio stampa: Big Time – pressoff@bigtimeweb.it

Web:  www.tetesdebois.it   - www.facebook.com/TetesdeboisFan

 

 

Collinarea Festival 2017

 

Direzione artistica e organizzazione, Loris Seghizzi

Amministrazione e tecnica, Yari Mazza

Organizzazione e ufficio stampa, Gabriele Benucci

Logistica e grafica, Eros Carpita

Grafica e web, Michele Fiaschi

 

Info

Telefono 0587.350668 - Fax 0587.468107

info@collinarea.it

www.collinarea.it