BIG MAMA – PROGRAMMA DAL 23 al 29 MARZO 2017

18.03.2017 11:13

 

BIG MAMA – PROGRAMMA DAL 23 al  29 MARZO 2017

 

NEMINEM LAEDERE canta Fabrizio De André

giovedì 23 marzo 2017

Ingresso libero

Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Tra le numerose band che – in Italia – suonano con passione la musica di Fabrizio De André, ce n’è un po’ speciale: si chiama NEMINEM LAEDERE e sono di Roma. NEMINEM LAEDERE tornano al Big Mama con le storie e i personaggi di Faber: un viaggio della memoria tra i grandi classici di De André, dalle origini agli arrangiamenti PFM, dalla magia dell’Indiano ai capolavori di Creuza De Ma fino alla meraviglia immensa dell’ultimo amatissimo Anime Salve. Cuore, passione, ma anche precisione e rispetto per uno spettacolo che restituisce il sapore delle corde, Del legno, ma anche le possibilità offerte dalla tecnologia. Nata dalla passione per il cantautore genovese, la storica Band romana, per gli amici NEM, mette da parte il concerto del 79 arrangiamenti PFM, che ha caratterizzato le sue esibizioni, per abbracciare il repertorio di Faber nella sua completezza. Sul palco, oltre ai membri storici della Band, Max Teodosi alle chitarre, Paolo Verini alle tastiere, Andrea Nebbiai al basso e Rosemary Brown al violino, anche il nuovo batterista, il talentuoso Gianluca Coccia e la splendida corista Barbara Illi. Alla voce il Maestro dell’arte bianca, Gianni Gandino. Personaggio noto della gastronomia italiana e della televisione, artista a tutto tondo, Gianni affianca alla maestria in cucina una vocazione innata per la poesia di Faber ed il bel canto.


 

BIANCA BLUES E I SETTE SOUL

venerdì 24 marzo 2017

Ingresso libero

Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Con oltre 20 anni di musica e di successi alle spalle, l’orchestra Bianca Blues & 7 Soul torna al Big Mama con il suo repertorio di grandi successi del Soul e Rhythm ‘n Blues: da “Knock on Wood” a “My Girl” e “Mustang Sally”, tutti intrepretati magistralmente dalla grande voce di Fulvio Tomaino e con l’energia e l’impatto sonoro di una delle migliori sezioni fiati in circolazione. BB&7S ha al proprio atttivo 2 CD pubblicati, uno dal vivo – registrato al Big Mama – ed il secondo realizzato in studio. Stax, Motown, Chess, Rhino. Quattro nomi che hanno fatto la storia della musica nera negli Stati Uniti. Un’evoluzione musicale e una rivoluzione culturale che ha investito milioni di persone. Fra questi molti musicisti sono stati coinvolti attivamente in quella che è stata chiamata la consapevolezza nera, e quindi la lotta per l’affermazione degli afroamericani nel proprio paese e nel mondo intero. Artisti come Curtis Mayfield, Ray charles, Aretha Franklin, Otis Reddig, Sam Cooke, Al Green fino ad arrivare ai più impegnati Marvin Gaye, War, James Brown, hanno contribuito al pari di coraggiosi uomini politici neri e personalità dell’epoca (Malcolm X, Martin Luther King, Muhammad Alì) all’affermazione della comunità afroamericana. Le canzoni trasmesse dalle radio hanno fatto ballare speranzose generazioni nei quartieri poveri di New York, Chicago, Detroit, New Orleans. La leggenda di quel sound è ancora presente nella musica e nella cultura odierna. BIANCA BLUES & I SETTE SOUL sono da anni portatori di questo suono, inconfondibile. Soul, funk e Rhythm’n’ blues si mescolano in uno spettacolo di una band di nove elementi con una starordinaria sezione fiati. FULVIO TOMAINO (voce), ALFREDO BOCHICCHIO (chitarra), MASSIMO NANNI (basso), STEFANO MARAZZI (batteria), SERGIO VITALE (tromba), LUCA GIUSTOZZI (trombone), CARLO MICHELI (sax alto), PAOLO TOMASSINI, (sax baritono), BRUNO COLTRE (sax tenore)


 

ADIKA PONGO

sabato 25 marzo 2017

Ingresso libero

Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Gli Adika Pongo sono una concreta realtà musicale dal 1994, anno in cui leader e fondatore del gruppo era quel Niccolò Fabi che sarebbe poi divenuto cantautore affermato. Da allora la band, capitanata da Alessandro Benedetti e Costantino Ladisa, non si è mai arrestata. Con una media di un centinaio di date l’anno si sono prefissati il compito di portare in giro in Italia e in Europa, quella che viene chiamata “Disco Music” e che era suonata da band numerose come gli Earth Wind & Fire, gli Chic, Barry White, Kool & The Gang e tanti altri. Per creare uno spettacolo così ricco, la band originale (composta anche da Andrea Merli alla batteria, Alessio Scialò alle tastiere e l’argentino Pablo Oliver alle percussioni) ha scelto il talento vocale dell’affascinante Francesca Silvy.
 Parte ormai integrante della band sono anche altri due elementi diventati fondamentali: Alberto Lombardi alla chitarra (già chitarrista per gli ORO e produttore dell’ultimo album di Rosario di Bella) e Pietro Pellegrini alla tromba.
Ma sono ancora numerose le collaborazioni ai loro live acts: dalla poderosa sonorità vocale di Fulvio Tomaino (Primo Classificato al Festival Europeo del Blues svoltosi a Londra nel 2003) a quella splendida di Wendy Lewis (sua la cover di “In alto mare” della Bertè uscita a nome 2 Black). Da Orlando Johnson (celeberrima voce black della Dance) a Mara, Gioia Biasini e Simona Rizzi, fino ad arrivare agli ottoni di Settimio Savioli, Sergio Vitale, Franco Santodonato e Walter Fantozzi


 

RINO GAETANO BAND

martedì 28 marzo 2017

Ingresso libero

Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Torna sulla scena del Big Mama la Rino Gaetano Band, con alcuni dei brani più significativi del repertorio del geniale cantautore calabro-romano, in uno spettacolo – memorial – dal vivo, che ripercorre le tappe più importanti della breve ma intensa carriera di un personaggio ormai entrato nel mito. La RINO GAETANO BAND, la cover band gestita accuratamente da Anna Gaetano – sorella del cantautore – presenta i più grandi successi di un artista da sempre fuori dagli schemi e, oggi, più attuale, amato e seguito che mai. Quelli della RGB sono concerti dinamici e coinvolgenti, che mirano innanzitutto a omaggiare sempre la figura del cantautore, esportandone i successi in tutta Italia, ma anche a non trascurare quell’aspetto, irrinunciabile, che è il divertimento e il lasciarsi portare nel profondo della musica di Rino e nei suoi testi. Alessandro Gaetano – nipote del cantautore – e Ivan Almadori, con altri quattro musicisti, si esibiscono sul palco proponendo brani noti, meno noti e postumi, da Mio fratello è figlio unico e Berta filava a Nuntereggae più, da Ma il cielo è sempre più blu e Sfiorivano le viole a Gianna, passando per Aida, Ahi Maria, In Italia si sta male, Supponiamo un amore, I miei sogni d’Anarchia, Escluso il cane e molte altre… Un’occasione imperdibile dunque per i tantissimi fan di Rino Gaetano, che lo amano e ci seguono fedelissimi, ma anche per chi muove i primi passi verso la sua musica. Serate ricche di canzoni – le sue – piene d’ironia e buoni sentimenti e, ancora, così incredibilmente attuali. L’impegno della RINO GAETANO BAND passa anche per quella volontà, immutata nel tempo, di continuare a tenere vive le canzoni di Rino Gaetano, tramandando – grazie ad esse – emozioni forti, nella costante certezza che nessuno possa eguagliarlo, né debba imitarlo, ma solo omaggiarlo con professionalità, umiltà e rispetto. ALESSANDRO GAETANO (voce, chitarra, percussioni), IVAN ALMADORI (voce e chitarra), MICHELE AMADORI (tastiere), ALBERTO LOMBARDI (chitarra elettrica), FABIO FRASCHINI (basso), MARCO ROVINELLI (batteria).

 

CAPOVERDEITALIA – Nancy Vieira & Luciano Zanoni

mercoledì 29 marzo 2017

Ingresso libero

Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Un bellissimo progetto musicale nato dall’incontro dei due artisti nel 2015, e dal desiderio di unire la tradizione della musica di Capo Verde, attraverso brani di grandi autori come Cesaria Evora e Teofilo Chantre, con quella italiana, attingendo dal repertorio di Luigi Tenco, Ornella Vanoni, ed altri. La ricerca di un tratto comune nella musica d’autore di due paesi così distanti ma legati da una grande tradizione artistica, ha spinto Nancy e Luciano ad interpretare e reinventare un repertorio raffinato e intenso. Nancy Vieira è oggi una delle esponenti piu’ importanti della musica capoverdiana. Nata a Capo Verde, Nancy si è trasferita a Lisbona nel 1994, coltivando la sua passione per la musica delle radici attraverso i ritmi della coladera, del funanà e della morna; nel 2004 ha pubblicato l’album “Segred”.  Grazie alla sua straordinaria voce vellutata, Nancy ha duettato con noti artisti della scena musicale portoghese, come negli album di Rui Veloso e del gruppo Alas dos Namorados. Nò Amà è il titolo del suo ultimo CD, il quinto della carriera, pubblicato dalla celebre etichetta Lusafrica nel 2012 (la stessa etichetta discografica che ha portato al successo artisti come Cesaria Evora, Bana, Bau Brasil e tanti altri). ha inoltre registrato due singoli con l’artita Julio Pereira, uno dei quali in lingua Creola – parlata a Capo Verve – dal titolo “Fitisera di Claridon”. Luciano Zanoni, pianista e tastierista, ha accompagnato in tour artisti quali Fiorella Mannoia, Noemi, Amalia Gre’, Roberto Ciotti, Fiordaliso, Gemelli DiVersi, Barbara Cola, spaziando con versatilità tra vari generi. Nel 2015 ha pubblicato il suo cd “Strade” nel quale ha accompagnato al pianoforte 26 cantanti per altrettante cover reinterpretate. Dal cd è nata l’idea di registrare con altri cantanti girando l’Europa, e la prima tappa di questo percorso è stata Lisbona con Nancy Vieira. Capo Verde è un arcipelago di 10 isole di origine vulcanica, bagnate dall’Oceano Atlantico e situate a 500 chilometri dalle coste senegalesi. Sono state colonia portoghese fino al 1975, quando dopo 500 anni di dominazione hanno raggiunto l’indipendenza. La lingua ufficiale è il portoghese ma la gente parla un dialetto detto “Creolo” che racchiude in sé molteplici influenze linguistiche. Isole povere e in gran parte desertiche, sono da sempre luogo di emigrazione e motivo di infinite nostalgie che da sempre trovano nella musica la loro espressione più poetica.